Psicoterapia cognitivo-comportamentale

La terapia cognitivo comportamentale (TCC) si focalizza sul modo in cui le persone pensano (cognizioni) ed agiscono (comportamenti), allo scopo di aiutarle a superare i loro problemi emotivi e comportamentali. L’efficacia della TCC nella cura di numerosi disturbi psicologici è stata sottoposta a ricerca in modo molto più approfondito e accurato di qualsiasi altro approccio psicoterapeutico. Molti studi controllati dimostrano che i pazienti che hanno seguito una TCC (in particolare persone con disturbi ansiosi e depressivi) hanno un miglioramento più significativo rispetto al solo utilizzo di farmaci, inoltre tali miglioramenti si mantengono nel lungo nel tempo.

In conclusione, le persone che hanno seguito una TCC evidenziano meno ricadute rispetto a chi ha seguito altre forme di psicoterapia o ha assunto elusivamente farmaci. Una caratteristica distintiva della TCC è quella di fornire strumenti per sviluppare un approccio focalizzato e mirato al problema, aiutando il paziente ad individuare e a raggiungere obiettivi specifici per il miglioramento della propria qualità di vita.

In sintesi cosa caratterizza la TCC?

- Enfatizza e lavora sui significati personali attribuiti agli eventi nel determinare le risposte emotive

- È stata sviluppata e convalidata attraverso numerose ricerche scientifiche

- Si concentra maggiormente sul modo in cui i problemi si mantengono piuttosto che sulla ricerca di una singola causa del problema

- Il cambiamento terapeutico è reso possibile rimodulando il modo di pensare e di valutare le esperienze attraverso l’apprendimento di strategie concrete

- Mira a normalizzare le emozioni, le sensazioni fisiche e i pensieri invece di considerarli come una “spia” di problemi più “nascosti e profondi”

- Attribuisce grande importanza all’esplorazione di nuove strategie comportamentali in modo tale da prevenire le eventuali ricadute

La conoscenza di tale approccio psicoterapeutico da parte dei diversi professionisti che operano nell’ambito della salute è in crescita, sempre più medici e psichiatri indicano ai loro pazienti di intraprendere una TCC per ricevere aiuto nel superamento di una vasta gamma di disturbi, quali:

- Ansia (attacchi di panico, fobie, fobia sociale, disturbo ossessivo compulsivo),

- Depressione,

- Dipendenze,

- Disturbi alimentari,

- Disturbi del sonno,

- Sindromi organiche interessate dalla presenza di componenti emotivo-relazionali come il dolore cronico, le cefalee, disturbi gastro-intestinali e dermatologici,

- Gestione della rabbia e dell’impulsività,

- Problemi relazionali.

 

 

 

NEWS

PARLIAMO DI ...

ANSIA

Questo mese è dedicato al tema dell'ansia. Che cosa è l'ansia? Come si manifesta? E quando diventa un problema?

Uno psicologo esperto risponderà alle vostre domande.

ALTRE RISORSE
Link utili
Statuto